Opening venerdì 30 ottobre 2015 ore 18 fino al 29 novembre 2015

Curata da Luca Beatrice, l’esposizione si concentra sulla ricerca avviata negli anni Settanta da alcuni grandi artisti. La spoliazione degli elementi figurativi, la riduzione all’essenziale, il predominio della teoria sull’emozione, sono solo alcuni fattori di un tipo di pittura emerso oltre quarant’anni fa. La Pittura Analitica si presenta come un movimento, nonostante non esista né un manifesto né una dichiarazione d’intenti, di rottura in grado di assumere una posizione autonoma nei confronti delle altre esperienze artistiche dominanti all’epoca.
La formazione di tale gruppo risulta piuttosto mobile e fluida, tanto da consentire a ciascuno di proseguire in interessanti carriere soliste. In mostra sono presentati diversi lavori di otto importanti esponenti: Enzo Cacciola, Paolo Cotani, Giorgio Griffa, Riccardo Guarneri, Carmengloria Morales, Claudio Olivieri, Pino Pinelli e Gianfranco Zappettini.